Home / Lodovico (page 6)

Lodovico

Il Cristallo di Fluoruro di Litio (LiF)

Il fluoruro di litio è il sale di litio dell’acido fluoridrico. A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore. È un composto tossico e irritante. Chimicamente è un solido ionico – simile nella struttura al cloruro di sodio, ma molto meno solubile di esso in acqua. La struttura del cristallo del Fluoruro di Litio è quindi cubica …

Read More »

Lithium Fluoride (LiF) Crystal

Lithium fluoride is an inorganic compound with the chemical formula LiF. It is a colorless solid, that transitions to white with decreasing crystal size. Although odorless, lithium fluoride has a bitter-saline taste. Its structure is analogous to that of sodium chloride, but it is much less soluble in water. The crystal structure of the Lithium Fluoride …

Read More »

Il Cristallo di Cloruro di Sodio (NaCl)

Il cloruro di sodio è il sale sodico dell’acido cloridrico ed è il costituente principale del comune sale da cucina. A temperatura ambiente si presenta come un solido cristallino incolore e con un odore e un sapore caratteristici. I suoi cristalli hanno un reticolo cubico ai cui vertici si alternano ioni sodio Na+ e ioni cloruro Cl−. Con massa molare di 22.99 e 35.45 g/mole …

Read More »

Sodium Chloride (NaCl) Crystal

Sodium chloride, also known as salt or halite, is an ionic compound with the chemical formula NaCl, representing a 1:1 ratio of sodium and chloride ions. With molar masses of 22.99 and 35.45 g/mol respectively, 100 g of NaCl contain 39.34 g Na and 60.66 g Cl. The salient features of its structure are: Chloride ions are ccp type of arrangement, i.e., it contains chloride …

Read More »

Assorbimento dei Raggi X

Una delle prime proprietà dei raggi X che sono state esaminate è capacità dei raggi X di penetrare nella materia solida. È stato trovato che materiali come gas, legno e gomma assorbono relativamente pochi raggi X. Viceversa, anche fogli molto sottili di metalli pesanti come il piombo o il platino …

Read More »

X-Ray Absorption

One of the first x-rays properties inspected was the ability of x-rays to penetrate solid matter. It has been found that materials such as gases, wood and rubber absorb relatively few x-rays. Conversely, even very thin sheets of heavy metals such as lead or platinum absorb nearly all x-rays incident …

Read More »

Diffrazione Laue

La diffrazione di Laue, in relazione ai raggi X, consiste in una serie regolare di punti su un’emulsione fotografica risultante dalla dispersione dei raggi X da parte di determinati gruppi di piani atomici paralleli all’interno di un cristallo. Quando un sottile fascio collimato di raggi X colpisce un cristallo, alcune …

Read More »

Laue Diffraction

Laue diffraction pattern, in X rays, a regular array of spots on a photographic emulsion resulting from X rays scattered by certain groups of parallel atomic planes within a crystal. When a thin, pencil-like beam of X rays is allowed to impinge on a crystal, those of certain wavelengths will be …

Read More »

Diffrazione Bragg

La diffrazione di Bragg (anche chiamata formulazione di Bragg della diffrazione a raggi X) fu proposta per la prima volta da William Lawrence Bragg e suo padre William Henry Bragg nel 1913 in risposta alla scoperta che i solidi cristallini producevano sorprendenti configurazioni di raggi X riflessi (in contrasto ad …

Read More »

Bragg Diffraction

Bragg diffraction (also referred to as the Bragg formulation of X-ray diffraction) was first proposed by William Lawrence Bragg and his father William Henry Bragg in 1913 in response to their discovery that crystalline solids produced surprising patterns of reflected X-rays (in contrast to that of, say, a liquid). They found that these crystals, at certain specific wavelengths and incident …

Read More »